Ondabox | Città: effetti del riscaldamento
Dai blackout ai guasti alle infrastrutture, l'impatto dei cambiamenti climatici sulle città sarà enorme, ma molti stanno già innovando per adattarsi.
alberi, imballaggi, carta, cartone, cambiamenti climatici
15745
post-template-default,single,single-post,postid-15745,single-format-standard,theme-bridge,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,columns-4,qode-theme-ver-16.7,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Città: effetti del riscaldamento

Città: effetti del riscaldamento

Dai blackout ai guasti alle infrastrutture, l’impatto dei cambiamenti climatici sulle città sarà enorme, ma molti stanno già innovando per adattarsi.

Tra caldo e pioggia record, i modelli meteorologici di questa estate hanno indicato, ancora una volta, che il clima sta cambiando.

Le città di Europa e USA, luoghi dove vive la maggioranza della popolazione, sono colpite in modo sproporzionato da questi cambiamenti, non solo a causa delle loro enormi popolazioni, ma a causa della loro infrastruttura esistente, spesso inadeguata.

Nelle aree urbane, le ondate di calore sono amplificate da traffico, processi industriali e dalla presenza di cemento e asfalto che trattengono il calore. Ed è nelle città, specialmente nelle aree più povere, dove si accumulano spesso piogge record.

Con una serie di anni caldi record successivi e crescenti inondazioni, le città stanno già affrontando gli impatti di un clima che cambia.

La conseguenza più evidente è il numero dei morti: secondo i Centers for Disease Control and Prevention, una media di 658 persone muoiono ogni anno per cause legate al calore. Dal 1999 al 2010, 8.081 decessi correlati al calore sono stati segnalati solo negli Stati Uniti e si sono verificati più comunemente tra le popolazioni più anziane, più giovani e più povere.

Condizioni più calde e umide significano anche che le forti piogge e le successive inondazioni sono in aumento: in Italia, solo nel mese di ottobre 2018, i morti per inondazione sono stati 37.

Parliamo di infrastrutture verdi. Gli alberi non solo offrono ombra, ma raffreddano l’aria facendo evaporare l’acqua. L’aggiunta di alberi può ridurre la temperatura di una città e assorbire l’acqua di tempesta in eccesso. Questa è una tendenza in contrasto con la diffusione della discussa tecnologia 5G, che è molto disturbata dalla presenza di piante in città. Molti municipi stanno per questo motivo progettando drastiche potature e abbattimenti: esattamente il contrario di quanto andrebbe fatto.

Fonte: https://www.riusa.eu/it/notizie/2019-citta-effetti-riscaldamento.html